Articoli

MD, MDMA, Ecstasy
Sostanze

Cos’è? L’ecstasy, conosciuta sotto la forma della classica pasticca, è una sostanza metamfetaminica composta principalmente dalla molecola MDMA (metilenediossimetanfetamina). I prodotti noti con il nome di ecstasy possono essere anche a base di altre molecole MDEA e MBDB e si distinguono dall’MDMA per il modo in cui influenzano le percezioni sensoriali e per la forza dei loro effetti empatici e allucinogeni. Oggi il modo più diffuso in cui viene distribuita l’ecstasy è sottoforma di polvere MD, che generalmente viene diluita...

2
42936
0
martedì, 20 Maggio 2014
LSD
Sostanze

LSD

Cos’è? L’ LSD è una molecola semisintetica la cui origine è riconducibile ad un fungo parassita della segale. La riscoperta dello psichedelico più famoso del mondo (se ne conoscevano gli effetti già nell’antica Grecia) è datata 1938 con Albert Hofmann, chimico svizzero. . Si presenta in forma liquida (o in cristalli), ma viene comunemente commercializzata tramite cartoncini imbevuti di acido e decorati, o tramite micropunte (di colore grigio, nero o blu simili a punte di...

1
1439
0
martedì, 20 Maggio 2014
Ketamina
Sostanze

Cos’è? La ketamina è un anestetico dissociativo che ha un’azione complessa sulla sfera psichica con un ampio raggio di azione sulla coscienza, sul cervello e su tutto il corpo in generale. Attualmente viene impiegata in ambito pediatrico e veterinario. A dosi inferiori da quelle mediche viene usata illegalmente per scopi ricreativi e psichedelici. Si trova nel mercato illegale sotto forma liquida o di polvere biancastra, normalmente è sniffata o assunta con iniezioni intramuscolari, ma può anche essere pressata in pastiglie,...

1
1938
0
martedì, 20 Maggio 2014
GHB
Sostanze

GHB

Cos’è? GHB, detto anche blue nitro, easy lay, ecstasy liquida, è l’abbreviazione di acido-gamma-idrossi-butirrico, viene trasformato nell’organismo dal neurotrasmettitore GABA, che nel cervello regola gli stati di veglia, il sonno e stimola l’ormone della crescita. Nasce nel 1960 come farmaco in grado di indurre uno stato di anestesia profonda, viene tuttavia poco usato per questo scopo a causa delle sue scarse capacità analgesiche e per il rischio di indurre convulsioni. Attualmente è impiegata per il trattamento della sindrome di...

Like
2295
0
martedì, 20 Maggio 2014
Menu Title