NBOMe

NBOMe

Like
390
0
martedì, 16 Febbraio 2021
Sostanze

Cos’è?

I 25x-NBOMe sono una classe di sostanze chimiche sintetiche con proprietà stimolanti e allucinogene. Sono state scoperte dal chimico Ralf Heim dell’Università di Berlino nel 2003, a seguito dell’alterazione di molecole di fenetilammine, ed il loro primo utilizzo da parte dell’essere umano è documentato a partire dal 2010, quando le sostanze sono comparse sul mercato illegale online. Gli NBOMe, chiamati anche “Smiles” o “N-Bomb”, possono presentarsi sotto forma di una polvere bianca, in forma liquida o più comunemente come “blotters” (in gergo “cartoni”, imbevuti di sostanza) ed il loro sapore caratteristico è descritto come molto amaro e metallico.

Effetti ricercati

I composti NBOMe sono fortemente attivi al di sotto del milligrammo, infatti dosi tra i 750 e 1000µg possono procurare una forte esperienza psichedelica con effetti simili all’LSD e alle fenetilammine, anche se con un minore “viaggio introspettivo”. La stimolazione della produzione di serotonina da parte degli NBOMe favorisce come effetti uno stato diffuso di euforia, apertura emotiva e vicinanza sociale, alterazione del senso del tempo, incremento del desiderio sessuale e ricche allucinazioni (soprattutto visive).

Cosa può succederti

Gli effetti degli NBOMe sono particolarmente imprevedibili e variano a seconda della dose assunta, delle caratteristiche fisiche e psicologiche della persona e del setting in cui si consuma. Comunemente gli effetti negativi possono essere: nausea, dilatazione delle pupille, bocca e lingua intorpidita, forte aumento del battito e della pressione, rigidità muscolare, forte vasocostrizione e nei casi più gravi convulsioni. Nelle persone più sensibili possono presentarsi alterazioni psicologiche come l’aumento dell’ansia, paranoia, forti “bad trip”, aggressività, attacchi di panico e nei casi più gravi psicosi.
Gli effetti, sia desiderati che non, possono iniziare nei primi 20 minuti dall’assunzione e durare dalle 4 alle 10 ore (in base alle dosi consumate e le caratteristiche della persona).
Gli NBOMe, allo stato attuale della ricerca, non sembrano indurre dipendenza fisica ma è dimostrata l’insorgenza di tolleranza (bisogno di aumentare le dosi per sentire gli stessi effetti); è necessario quindi aspettare lo smaltimento completo (circa 1 o 2 settimane) per assumere queste o altre sostanze psichedeliche, così da riottenere l’effetto e non accumulare tossicità.
Il rischio principale è però l’overdose da NBOMe che può avvenire inaspettatamente anche a dosi ridotte, provocando un grave aumento degli effetti negativi prima elencati e accrescendo la probabilità di morte per infarto, insufficienza respiratoria, collasso multiorgano o a causa della formazione di una sindrome serotoninergica (intossicazione dovuta all’eccesso di questo ormone nel sistema nervoso).
Indirettamente, gravi danni fisici o la morte, possono essere provocati da incidenti e comportamenti rischiosi e violenti (anche verso se stessi) a seguito dello stato dissociativo e delirante indotto dagli NBOMe.

Pensaci!

Gli NBOMe possono diventare particolarmente rischiosi se assunti in combinazione con altre sostanze psicoattive, come:
o Anfetamine e Cocaina (in parte anche caffeina), poiché interagiscono aumentando considerevolmente il battito, la pressione, la vasocostrizione e l’ansia (favorendo i “bad trip”)
o Cannabinoidi, in quanto aumentano in modo insolito, se combinati, gli effetti di ansia, paranoia, panico e psicosi transitoria.
o MDMA e Antidepressivi (Litio, IMAO, SSRI, SNRI), poiché aumentando la disponibilità di serotonina nel sistema nervoso facilitano una grave sindrome serotoninergica.
o Altri sostanze con effetti allucinogeni (come Ketamina), poiché, a causa della tolleranza incrociata che presentano gli NBOMe, il mix causa una resistenza all’effetto desiderato aumentando la probabilità di sovradosaggio o di assunzioni ripetute nella stessa sessione; il rischio quindi è l’aumento della tossicità per l’organismo e la sovrapposizione di più effetti indesiderati.
In generale, per un uso a rischio ridotto degli NBOMe, è consigliabile assumerlo da solo e, le prime volte, a dosaggi ridotti o frazioni di blotter per poter osservare gli effetti a 2-3 ore ed eventualmente ripetere l’esperienza dopo 1 o 2 settimane; in questo modo si annulla la tolleranza e non si rischia un effetto tossico per l’organismo. Quindi è sconsigliabile, anche per non incorrere in un sovradosaggio, assumere più dosi ravvicinate e nella medesima sessione.
Altri accorgimenti da mantenere sono le norme del “set & setting”, ovvero la preparazione dello stato psicologico e l’organizzazione dell’ambiente per poter favorire un’esperienza positiva. Può essere anche d’aiuto la presenza di un “trip sitter”, una guida esperta e di fiducia che possa tutelarvi anche chiamando i soccorsi.
Spesso, nel mercato illegale, gli NBOMe sono spacciati per LSD, quindi, se NON si è intenzionati ad assumere NBOMe occorrerebbe effettuare dei test a reagente per identificare l’LSD e prestare attenzione ad alcuni campanelli d’allarme come il costo ridotto del prodotto rispetto al solito e il sapore tipicamente amaro (a volte stemperato con essenze alla menta o frutta).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu Title