Cannabis Light

Cannabis Light

Like
84
0
giovedì, 07 giugno 2018
Articoli

Cannabis light: in attesa di parlarne in Area 15 l’11 giugno, qualche spunto qui per le vostre domande rispetto una situazione che è controversa.

Che cos’è la Cannabis light?
Per cannabis light si intende gergalmente una varietà di canapa coltivata per uso industriale con un contenuto di THC che non supera lo 0,2%. È concesso coltivare legalmente queste piante anche in Italia, grazie alla legge 242 del 2 dicembre 2016.

Cosa sancisce la legge 242 del 2016?

Innanzitutto nasce con l’obiettivo di incentivare nuovamente la coltivazione della canapa per uso industriale (alimenti, cosmetici, materie prime biodegradabili e semilavorati innovativi per le industrie di diversi settori) . Si tratta di una legge voluta da più parti, che ha permesso all’Italia di rilanciarne la produzione. Come conseguenza si è sviluppato un mercato legato alla cannabis light. Ai coltivatori sono state concesse maggiori tutele, regole più flessibili e la possibilità di coltivare. A maggio 2018 è uscita una circolare del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari con disposizioni per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa della varietà Cannabis Sativa. Il numero delle aziende Italiane coinvolto in questo mercato sembra essere in continuo aumento.  Sostanzialmente questa legge consente di commercializzare la canapa ottenuta dalle coltivazioni legali per usi industriali. Quindi rimane formalmente illegale vendere un prodotto dichiaratamente per essere fumato.

Cosa succede se il compratore decide di fumarsela?
Rimane sempre e comunque valida la legge 309/90 che disciplina in materia di sostanze stupefacenti, per la quale la detenzione di cannabis è vietata. In generale le forze dell’ordine possono constatare, in caso di controllo, le caratteristiche chimiche della sostanza in questione. Per questo motivo può essere requisita e analizzata in laboratorio per verificare la percentuale di THC contenuta e se questa costituisce un illecito.

Questa situazione con leggi che normano aspetti e piani differenti relativi alla pianta di cannabis sta producendo una situazione poco chiara rispetto a cosa sia lecito o meno. Per esempio, in un recente avvenimento a Bologna è stato multato “a sorpresa” un tabaccaio che vendeva cannabis light.

esec_a5_cannabis_light

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title