Warning: Illegal string offset 'wplc_chat_delay' in /web/htdocs/www.area15.it/home/wp-content/plugins/wp-live-chat-support-pro/wp-live-chat-support-pro.php on line 909
Mix alcol e coca

Mix alcol e coca

1
11592
0
mercoledì, 02 maggio 2018
Articoli

La combinazione di due o più sostanze rende difficile la previsione dei loro effetti combinati, che generalmente non corrispondono alla somma degli effetti dell’una e l’altra sostanza assunta: 1+1≠2!
In situazioni di poliassunzione alcuni fattori di importante condizionamento per i livelli di alterazione, per la durata degli effetti e per i rischi annessi, possono essere: le aspettative della persona rispetto all’esperienza ricercata, la qualità, la quantità e la tipologia di sostanze assunte, le caratteristiche personali (fisiche, psicologiche, emotive), il contesto d’uso, le concentrazioni dei principi attivi e anche le modalità d’uso (via nasale, via orale, iniettiva e per combustione).

Cosa succede quando si mixa alcol e cocaina?
Innanzi tutto è importante precisare che mentre la cocaina è uno stimolante, l’alcol è da un lato un euforizzante se assunto in piccole quantità, dall’altro,  se si aumentano le dosi, emerge il suo carattere sedativo. Si è dunque di fronte a due sostanze con proprietà opposte.

L’assunzione contemporanea di alcol e cocaina genera la conversione a livello metabolico di quest’ultima in una sostanza chiamata cocaetilene, che ha particolari proprietà psicoattive. Essa raggiunge il picco ematico entro un’ora e mezzo/due, grazie ad un assorbimento molto rapido nel sangue. Il cocaetilene, che agisce con processi farmacologici simili a quelli della cocaina, blocca il trasportatore della dopamina aumentando così le concentrazioni sinaptiche di questo neurotrasmettitore nelle vie dopaminergiche del cervello. Ha inoltre una più lunga durata d’azione nel Sistema Nervoso Centrale, che dipende dalla sua lenta eliminazione dal tessuto cerebrale. È riconosciuta anche una tossicità maggiore rispetto alle due sostanze considerate singolarmente, perché, oltre a possedere potenti effetti cardiotossici, l’accumulo e il lento processo di metabolizzazione del cocaetilene nel fegato sembrano avere effetti dannosi anche sulle cellule epatiche. A prolungarsi è per di più la rintracciabilità nel sangue.

L’alcol assunto subito prima della cocaina oppure in contemporanea ne esalta e ne prolunga l’effetto eccitante. In particolare, se quest’ultima da sola migliora l’iperlucidità e l’ipervigilanza, d’altro canto rende emotivamente freddi, distaccati e distanti, tanto da compromettere la relazione con gli altri. In questo senso, l’accompagnamento con una bevanda alcolica favorisce la convivialità, la simpatia e il dialogo loquace con altre persone, migliorando dunque la capacità di instaurare una rapporto. In realtà questo “miglioramento” è illusorio: alla lunga infatti il mix, sovraccaricando il corpo e la mente, causa un aumento  della propensione ad atteggiamenti aggressivi, più in generale una maggiore difficoltà a controllare l’aggressività, le paure o le ansie. Nel caso l’alcol venga assunto in contemporanea o in un momento successivo a quello della cocaina, il livello ematico di quest’ultima aumenta del 30%, probabilmente a causa dell’inibizione competitiva dell’uno verso gli enzimi impegnati nella metabolizzazione dell’altra.
Il loro consumo contemporaneo può produrre effetti del tutto imprevedibili, anche se è costante l’aumento del rischio di coma etilico o il rischio di morte per attacco cardiaco.

In caso di policonsumo il rischio di problemi medici e di un hangover (postumi di un’ubriacatura) aumenta notevolmente, sarebbe opportuno:

  • Informarsi dapprima sugli effetti delle singole sostanze, senza considerarne gli effetti in combinazione con altri principi attivi.
  • Tenere presente che la “salita” di alcune sostanze può durare a lungo e/o gli effetti possono impiegare diverso tempo prima di raggiungere il picco massimo. Sarebbe meglio non assumere ulteriormente o aumentare la dose fino a quel momento.
  • Bere molta acqua (mezzo litro ogni ora) per ridurre il sovraccarico del fegato e dei rene.
  • Considerare che in genere l’alcol modifica gli effetti delle sostanze psicoattive, per questo evitarne o moderarne il più possibile il consumo.

 

http://www.insostanza.it/domanda/che-cosa-accade-se-si-mischia-lalcol-con-la-cocaina/
http://www.stradanove.net/piccolo-chimico/cocaina/combinazioni-pericolose/coca-e-alcol-un-mix-pericoloso
http://associazionealiseo.org/alcol-e-cocaina/#toggle-id-4
http://www.sostanze.info/scheda-informativa-cocaina
https://danno.ch/149-sostanze/cocaina-e-prodotti-di-taglio/395-safer-use-2
https://www.vice.com/it/article/pp7j38/cosa-succede-al-tuo-corpo-quando-mischi-le-droghe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title