MD, MDMA, Ecstasy

MD, MDMA, Ecstasy

2
41633
0
martedì, 20 Maggio 2014
Sostanze

Cos’è?

L’ecstasy, conosciuta sotto la forma della classica pasticca, è una sostanza metamfetaminica composta principalmente dalla molecola MDMA (metilenediossimetanfetamina).
I prodotti noti con il nome di ecstasy possono essere anche a base di altre molecole MDEA e MBDB e si distinguono dall’MDMA per il modo in cui influenzano le percezioni sensoriali e per la forza dei loro effetti empatici e allucinogeni.
Oggi il modo più diffuso in cui viene distribuita l’ecstasy è sottoforma di polvere MD, che generalmente viene diluita in bevande alcoliche e/o acqua.

Effetti ricercati

L’MD è un empatogeno: consente di entrare in sintonia con gli altri stimolando le sensazioni di intimità e vicinanza anche sensuale. Favorisce l’introspezione e il contatto con se stessi: la combinazione dell’MD con la musica e il ballo può favorire la fusione con la folla e uno stato euforico simile alla trance. L’effetto della sostanza comincia a farsi sentire dopo 30-60 minuti, ma può metterci anche un paio d’ore (molto dipende da cosa si è fatto, bevuto, mangiato prima dell’assunzione): le reazioni sono molto individuali.
Per quanto riguarda gli effetti fisici l’MD combina due sensazioni apparentemente contrapposte: è possibile sentirsi carichi ed eccitati spesso eroticamente (con aumento del battito cardiaco e del respiro) sperimentando al contempo un senso di profonda rilassatezza. Se fai sesso sotto l’effetto di ecstasy dominano le sensazioni tattili, la tenerezza e il desiderio di vicinanza mentre la potenza attiva è talvolta ridotta. Se dovessi avere un rapporto sessuale, non dimenticare mai il preservativo!!!
Effetti secondari assai diffusi e poco piacevoli sono: secchezza delle fauci, tremori, tensione muscolare, mascelle contratte, eccessi di sudorazione, nausea e crampi.

Cosa può succederti

Assumendo MD, il pericolo principale a cui si può andare incontro, bevendo poca acqua, in situazioni affollate e di ballo sfrenato, è il “colpo di calore” (ipertermia maligna): un aumento velocissimo della temperatura corporea (anche sopra i 42°) con un contemporaneo aumento della pressione sanguigna. Il colpo di calore può essere fatale perché sopra i 40 gradi, il sangue inizia a formare grumi o emboli che impediscono la normale circolazione. Questi blocchi alla circolazione possono provocare la necrosi (morte) dei tessuti che non sono più irrorati dal sangue. I casi più gravi portano ad arresto cardiaco o a ictus cerebrale.
I rischi connessi più diffusi consistono in un insieme di disturbi della personalità: si va da crescenti buchi di memoria a breve termine, a momenti di irascibilità fino ad un aumentato nervosismo che può sfociare in sintomi più gravi quali stati depressivi, fobie, manie di persecuzione.

Pensaci!

Tutte le sostanze che si presentano sotto forma di polvere non sono sicure: non si conosce né la percentuale del principio attivo e neanche quali siano le sostanze da taglio
Per ridurre il rischio di colpo di calore è meglio indossare abiti ampi e comodi
Dopo l’assunzione è necessario riposarsi più di quanto si creda necessario
E’ bene bere molta acqua per evitare di disidratarsi
Non si deve mai mischiare MD e alcool: oltre ad essere molto pericoloso non aumenta gli effetti dell’MD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu Title