Warning: Illegal string offset 'wplc_chat_delay' in /web/htdocs/www.area15.it/home/wp-content/plugins/wp-live-chat-support-pro/wp-live-chat-support-pro.php on line 909
CANNABIS

CANNABIS

1
1576
2
sabato, 17 maggio 2014
Sostanze

Cos’è?

La canapa è una pianta erbacea a ciclo annuale (famiglia Cannabinacee) dalla cui lavorazione si ottengono 3 prodotti psicoattivi: l’erba o marijuana (foglie, gambi e punte fiorite seccate degli esemplari femmina), l’hashish (resina), l’olio.
Il principio attivo presente è il tetraidrocannabinolo (THC). La concentrazione di THC varia notevolmente nei differenti prodotti: l’olio estratto ne contiene le più alte quantità, mentre per l’erba il contenuto varia in base alla varietà di pianta. Inoltre è importante sapere che negli ultimi anni sono stati prodotti esemplari geneticamente modificati che contengono una concentrazione di THC nettamente superiore al normale.
I cannabinoidi possono essere assunti tramite il fumo, l’ingestione o la vaporizzazione. I principi attivi della cannabis vengono eliminati dall’organismo molto lentamente, possono infatti rimanervi fino un mese, un mese e mezzo. Anche il fumo passivo inalato può essere un elemento di rischio.

Effetti ricercati

La cannabis provoca un senso di euforia che può causare un’improvvisa loquacità, benessere, eccitazione ed entusiasmo, che possono alternarsi a momenti di rilassamento. Si abbassa la soglia di reazione agli stimoli, ad esempio basta pochissimo per provocare risate incontrollabili, il flusso di pensieri è piú libero e rapido del solito, a volte incontrollabile. La cannabis ha anche una valenza allucinogena, può dare distorsioni visive o uditive (bagliori di luce, sagome colorate, suoni percepiti in modo piú accentuato o distorti). Anche la percezione del tempo e dello spazio si altera.

Cosa può succederti

Aumento della frequenza cardiaca (il cuore batte un pó piú forte), arrossamento degli occhi, secchezza delle fauci. Può anche provocare sonnolenza, nausea e vomito.
Senso di “fame” (fame chimica), la causa è nel fatto che la cannabis va a stimolare i meccanismi alla base del piacere e dell’appetito: il tuo corpo, anche se non ha bisogno di mangiare, prova piacere nel farlo.
Puó dare (come il tabacco) problemi respiratori come tosse abituale, una più alta frequenza di malattie respiratorie acute, un più elevato rischio d’infezioni ai polmoni, e come per il tabacco porta inevitabilmente nei polmoni sostanze cancerogene derivanti dalla combustione.
La cannabis come gli altri allucinogeni, anche se in misura minore, esalta quella che è la personalità dell’individuo e le sensazioni che si provano nel momento in cui la si assume, ad esempio fumare in concomitanza di episodi spiacevoli o di stati d’animo negativi non fa che accentuare queste sensazioni. In alcuni casi le sensazioni negative che sono provocate dall’uso di cannabis (ansia, paranoie) possono portare fino a veri e propri vissuti di panico e paranoidi, nei confronti dell’ambiente e delle persone presenti; allucinazioni e stati di confusione mentale. Normalmente queste sensazioni passano col finire degli effetti.
L’uso di cannabis può far emergere difficoltà psicologiche e psichiatriche giá esistenti nell’individuo.
Improvviso abbassamento della pressione sanguigna che può causare svenimenti ed altre sensazioni negative, il rischio aumenta con l’uso contemporaneo di cannabis e alcolici.
Difficoltà mnemoniche (perdita di memoria a breve termine) e incapacità di svolgere alcune pratiche quotidiane. Questi sintomi sono legati alla dose ed alla durata degli effetti, cioè si dimostrano reversibili dopo un prolungato periodo di astinenza.

Pensaci!

Sicuramente l’uso di cannabis incide negativamente sulla capacità di attenzione, il controllo motorio ed i tempi di reazione, quindi è sconsigliato mettersi alla guida dopo aver fumato o mangiato cannabis. Questi rischi aumentano con l’aumentare dei dosaggi e associato all’uso di alcol.
Dato che non è possibile sapere a priori cosa è contenuto nell’hashish o nella marijuana fai attenzione! A volte l’hashish è mischiato con materiali plastici molto dannosi, e la marijuana è essiccata con prodotti quali l’ammoniaca.
Inoltre l’hashish cucinato, cioè mangiato, può trasmettere virus o epatite.
Ricorda che detenere e consumare cannabis non è legale!

2 Comments

  1. Emiliano pino says:

    Vi rigrazio perché ho capito perché ultimamente stando a contatto di gentaglia che ne fa uso mi sta danneggiando e fino ad ora nn capivo perché alcuni sintomi vissuti associati alla mia ricerca ann avuto conferma.
    GRAZIE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Menu Title

Warning: Illegal string offset 'wplc_chat_delay' in /web/htdocs/www.area15.it/home/wp-content/plugins/wp-live-chat-support-pro/wp-live-chat-support-pro.php on line 909